Chi siamo

Metti un gruppo di amici con la passione per la corsa.
Metti un giorno di novembre del 2016, nella città più bella del mondo.
Metti la voglia di condividere con gli altri la passione per il running…
QUESTI SIAMO NOI: ECCO A VOI IL RUNNING CLUB VENEZIA ASD!
.
…fin qui le origini…
.
La cosa straordinaria è che adesso stiamo crescendo, siamo un gruppo sempre più numeroso, che si arricchisce ogni giorno di nuove sfumature, e si ritrova più unito che mai: non solo corsa, ma anche fitwalking e trail running; non solo competizioni e gare, ma anche corse amatoriali e allenamenti  collettivi; non solo collaborazione tra compagni, ma anche solidarietà per realtà locali…
Ciò che conta è stare insieme, in salute e amicizia, facendo della corsa uno stile di vita.
Impossibile??
Unitevi a noi, e proviamoci insieme!!

Campionato Sociale

Classifica Campionato Sociale 2019

Classifica

Regolamento Campionato Sociale 2019

Regolamento Campionato Sociale Running Club Venezia Asd 2019

Lo Staff

Mauro Bonora

Presidente e Direttore Tecnico

Davide Penzo

Vice-Presidente

Andrea Venturini

Segretario

Silvia Campagnaro

Tesoriere

Antonio Vespignani

Consigliere

Luigi Gregnanin

Consigliere

Martina Zampieri

Consigliere

Riccardo Agostini

Consigliere

Elisa Morari

Consigliere

Marino Zecchini

Consigliere

Stefano D’Este

Consigliere e Preparatore

Max Gavardina

Consigliere e Addetto Stampa

Gallery

Da Facebook

Marzo 2017

Ti alzi, vai in bagno, un' occhiata al volo allo specchio, una sciacquata al viso, ti riguardi.
No, l'acqua in faccia non fa miracoli.

Meglio provare col caffè. Magari non in faccia.
Attivi il WiFi, le solite notifiche, rispondi, cestini, inoltri, tra un "dopoguarderò" e un "questocorresempreenontrombamai", l'Amazzonia brucia, Renzi lascia i TheComunist e fonda ItaliaViva ( solo perché Viva l'Italia era già stato preso da Garibaldi prima e DeGregori poi ).

Grattatina al culo ? No dai, come Fracchia la Belva Umana anche no, ti dirigi in modalità Zombie verso la cucina inseguito dal cane odiando la sua modalità Spento - Acceso.
Crocchetta al cane, ri-crocchetta al cane, carezza al cane, cane felice ( di saperti vivo, mica di chissà che) accensione Macchina Caffè -> Caffè n.1.

Apri le solite ante della dispensa della cucina. Lo sai, lo sai che è lì dentro, eccome se lo sai.

Lei è Amore e Odio.
È tutto quello che Vuoi ma che non Puoi.
O meglio, che non potresti.
La guardi, ti guarda con i suoi occhi dolci ( sta' stronza ), li sbatte un paio di volte, allunghi la mano mentre sulla spalla destra il Grillo Parlante ti urla nelle orecchie.
Ovviamente non senti nulla. Non c'è peggior sordo di chi .... Finite voi.
In compenso la marmellata di Arance Amare senza zucchero ha una faccia che manco la Sconsy di Zelig all'ultima puntata, la Melata poga contro la Vitasnella manco fossero al concerto dei Sistem of A Down urlando da sotto al palco :
"Sposami, Prendi me e non Lei !".

Lei è Nutella.
Appena comprata ha quel tappo bianco immacolato che profuma di coscienza pulita, di "Tranquillo, non ti faccio niente, vedrai".
Tutte le mattine chiede l'amicizia ad una fetta biscottata, ovviamente integrale.
A volte gliela da, a volte no.
Comunque sia se la ridono di gusto alle tue spalle, le stronze." Io Nutella, tu integrale. Quello è tutto scemo!"
Loro si che le senti ... il Grillo Parlante prima o poi perderà la voce.

Lei dura poco più di 3 mesi.
Giusto il tempo di preparare una Maratona.

Le prime corse da 7 o 10 km sono la punta del coltello che toglie la lamina dorata sotto al tappo;
le prime ripetute scalfiscono appena la superficie cremosa;
attorno ai 21 km ci si inizia a sporcare la dita;
"Vuoi sul serio correre una Maratona ? Ci sarà da scavare dentro te stesso, ci sarà da imparare a non aver paura di sporcarsi le mani ".
La prima volta sui 30 km ?
Impossibile non andare un bel po' più a fondo di quel barattolo, di quel te stesso che pian piano si svuota di inutili timori.
Vuoi non fare un lungo premaratona oltre i 35 km ?
Li il coltello inizierà a toccare il fondo e te ne fregherai delle mani sporche, del tappo a pois tra macchie e macchioline, della tovaglietta unta e di quella macchia all'angolo della bocca che scoprirai dopo mezz'ora nel riflesso dello specchietto in auto.

Guardi quel vaso mentre bevi il secondo caffè e te lo immagini la mattina della Maratona, o peggio ancora, della tua UltraMaratona.
Quel che avrà ancora da dare sarà attaccato alle pareti, al fondo. Sai che dovrai raschiare, guardarci dentro per essere sicuro di raccogliere qualcosa di buono.
"Sporcarsi le mani ? Ma Chissenefrega, me le puliro' sui pantaloncini mentre corro."

Oggi?
Manca poco più di un mese alla Maratona e ti presenti al Via esattamente 5 ore dopo che i tuoi compagni di squadra hanno tagliato il traguardo.
Il loro è stato un Viaggio.
Perché 22 ore non sono una Gara, bensì un Viaggio dentro a quel Barattolo, dentro a Se Stessi.

Pronti ? Via !
Oggi sporcarsi le mani di cioccolata, sudore e polvere non sarà un problema.
C'è un altro vaso di là in cambusa che mi aspetta. E poi un altro ... e un altro ancora.

Tutto ciò che è aperto lo finisco.
Tutto ciò che è ancora chiuso, lo apriro' e lo finirò.

-----------------------------------------------------------------------

Oggi ?
Eravamo in tanti con le mani sporche di torta al cioccolato ( Ancora Buon Compleanno Sara !!! ) alla Trenta Trentina , con Silvia e Stefano sul gradino più alto del podio della Staffetta Mista.

Abbiamo corso con il tovagliolo al collo alla Delicius Trail e con il coltello tra i denti alla Campo dei Fiori Trail.

E giusto per finire il barattolo, ci abbiamo dato dentro col mestolo anche a Povegliano.

Lo sappiamo, non guarderete mai più un vaso di Nutella con gli stessi occhi.

Perche' Nutella è Amore ( ... e Odio ! )
...

 

Comment on Facebook

“Nutella, odi et amo”...carme 85bis😂 Chissà se anche Catullo era un runner che faceva colazione con fette biscottate e nutella ?!?😂 Mani e dita che si sporcano per fare il pieno di energia da spendere, tutta lì sulla strada, scandita dal tempo che scorre .. Amore e odio .. le due passioni più forti che ci siano!! E che bello quando si usa la prima per superare la seconda come in una gara per raggiungere la nostra umanità più vera..superare i nostri limiti .. sognando l’infinito. “30Trentina”prova a dirlo per 30km come uno scioglilingua e sentirai quanto suona bene per la tua testa e il tuo cuore.

+ View previous comments

4 days ago

Running Club Venezia A s d

Per gli interessati o i curiosi della corsa naturale....#vibramday

per info e prenotazioni passate pure in Calle dei Stagneri, presso The Venice Sportshop

#partecipazionegratuita #vibramday #sportshopmaerne⭕️💢VIBRAM TEST DAY💢⭕️ ⚫️MARTEDì 22 OTTOBRE⚫️ Allenati provando le VIBRAM FIVE FINGERS più adatte al tuo tipo di attività. Evento in collaborazione con VIBRAM & Sport Shop Maerne. A breve tutti i dettagli...stay tuned and save the date!📆📌📌
...

1 week ago

Running Club Venezia A s d

Filastrocca dell Alfabeto.
Alzi la mano chi non la conosce.
L'hai alzata? Non preoccuparti.
Siamo qui per rimediare.

"A come Armatura,
B come Bravura,
C come Canaglia che con me verrà in questura..."

"Ma daiiiii... A come Armatura ?? Nemmeno fossimo ai tempi dei Cavalieri della Tavola Rotonda ! Ma quale Armatura ! Lo sanno tutti che è A come AMORE !"

Amore.
Quella cosa che non ti fa dormire la notte pensando a Biagio Antonacci mentre canta "Se io, se Lei..."
Quella cosa che ti fa svegliare alle 5.55 , solita borsa pronta dalla sera prima, per andare a correre 21/30/42 o 70 km tra argini e canali, tra colline e montagne, sapendo che scoppierai di caldo o morirai di freddo, che arrancherai in Salita ma volerai in Discesa.
Quella cosa che in un caldo sabato di metà Settembre, dopo anni di cammino con un Uomo conosciUto nel tuo Andare, ti vede incedere affianco a tuo padre verso il vostro Traguardo, verso il Tuo Uomo.
A come "Anvedi che belli Jonida e Uto !!!"
B come "Buon Viaggio Ragazzi !"
C come "Cavolo quanto é la bella la Sposa !"

D come Diamante ?
"D come DISTANTE !!! Hai iDea Di quanti siano 42195 metri messi uno in fila all'altro?Da perDerci il sonno ! "

E come Elefante
"Te ce metti pure tu ? Anche la bilancia me lo dice tutte le mattine. Sappi che me ne frego e continuo a correre per poter mangiare !!"

F quel furfante che in galera se ne va
"Ehi filastrocca, sei stata scritta tanto tempo fa. Erano altri tempi, adesso non va più in galera nessuno !"

G c'è tanta gente...
Già, il sabato e la Domenica c'è un sacco di Gente in Giro che Gorre, tra Lavinio ( "A Gabrie'...emmo'bbbasta correre a Roma ...vieqqua' al Nordde !!! " ) Jesolo e Scaltenigo.
Voi che eravate sul Ponte domenica mattina ? Aspettate la P... Ovvio.

H non c'è niente,
Immediatamente alla L passerò,
L L'animale,

M Meno male...
"Dopo i 35 km di ieri mi fa Male ovunque, altro che. Contratture, PiriforMe, a volte valuto l'opzione M come Morte Apparente per non alzarMi dal letto. Ma non Mollo"

N è Natale e tanti doni io avrò
"Ehi Babbo... Ho fatto il/la bravo/a. Posso chiedere un paio di scarpe nuove e un pettorale per Maratona di LONdra ? Come ?! Se la Strapalladio di LONigo mi fa lo stesso ? Che simpaticone... "

Per O c'è l'Orco,
per P c'è Pinocchio,
"No, per P c'è Ponte. Ponte della Libertà. Su questo, filastrocca mia, non si discute.
4 km o poco più tirati col righello in mezzo alla laguna, tirati a lucido dagli ultimi lavori di ristrutturazione, tirati alla morte nelle ripetute. Se cercate Antonio e non lo trovate ne a casa e ne in ufficio, cercate li."

per Q quel ranocchio che stasera mangerò,
"Con quello che corro e la fame che ho mangerei un bue. Vabbè, Mi accontento di una pizza....Magari metà pizza. No ? Ehi ranocchio, ci ho ripensato... Vieni qui un attimo..."

R come Roma
"A Gabriele ... Ancora a Roma stai ? Metti giù pizza fritta, porchetta e birra subito ! Prendi sto' FrecciaRossa e vieqqua' a correre la Venice ! "

S son le Strade,
T Tutte le strade che a Roma porteran ( Ancora Roma ? Ebbasta ... Senza Sfera!).

U che bella storia
"Ma va là. Lo sanno tutti che per noi Runner è U come Unghie nere ! Ne una bella storia e nemmeno belle da vedere. Alzi la mano chi non ne ha almeno un paio. Se non ne avete, siete capitati su questa pagina di Facebook per sbaglio. Rimediare non sarà un problema"

V V'ho raccontato,
Z ho tanto sonno e a letto me ne andrò ( anche perché domani mattina si va a lavorare ...)

Sotto le lenzuola tutte le parole fanno capriole
e nuove storie ( "cascasse il mondo, potete starne certi" )
inventerò.

youtu.be/eaLWG1kwNcA
...

 

Comment on Facebook

👏👏👏👏👏

❤️❤️

Marco Stefanuto 🤗

Complimenti ragazzi

Félicitations tous mes voeux de bonheur...

+ View previous comments

2 weeks ago

Running Club Venezia A s d

AltoCumuli.
StratoCumuli.
Cumulonembi.
In una parola : Nuvole.

Roba bianca.
Roba nera.
Roba colorata e
Roba da Corsa che puzza.
In una parola : Cumuli di roba da lavare.

Si ammucchiano sopra le nostre teste e dentro le nostre lavanderie.
Accomun/lano le nostre corse di fine estate tra i monti del Veneto e del Trentino, tra pioggia che profuma di risciacquo delicati a 30 gradi e la prima neve estiva che pare di star dentro al programma " Freddo Anti-Infeltrimento".

Non c'è modo di evitarli.
Puoi solo affrontarli e sperare di venirne a capo nel più breve tempo possibile ( e magari anche più asciutto possibile )

Parti per la tua gara dopo aver guardato il meteo ogni ora su 2 app per 3 giorni (1,2,3 1,2,3... le tue dita ormai vanno come pattini da ghiaccio sullo schermo a ritmo di Walzer Viennese ) , infilando nello zaino quello che gli organizzatori definiscono "materiale obbligatorio".

Ti guardi attorno.
Nuvole bianche e Montagne verdi, nessun coniglio dal muso nero, guardi il sole mentre ti chiedi perché a questo punto Marcella Bella mangerebbe sale.
L'unica cosa che sale è la strada. Sale tanto.
Proprio tanto. Di più. Anzi, D+.

Ed è subito fatica, cardio che sale ( scusa Marcella ma va così ) e respiro affannato.
Con i Trail è come stare sulle montagne.
Quelle russe però.
Te ne accorgi subito dal pettorale che ti attacchi al via. Tutto quello che ti serve è scritto li. Nome, numero e profilo altimetrico.

È come l'etichetta sul collo dei vestiti. Di tanto in tanto ci dai un'occhiata, soprattutto se è qualcosa di nuovo, di mai fatto o di appena indossato, giusto per dire " vediamo cosa c'è da fare con questa gara/maglietta".

Insomma, per farla breve ( ciclo rapido ):
In montagna , che sia il Gran Raid delle Prealpi Trevigiane , la Strafexpedition o il Brenta Trail arranchi in salita, corri in discesa, ti guardi attorno prendendoti tutto il tempo che ti serve e arrivi col sorriso.
Alla Mezza di Mestre o sul Graticolato Romano sei sempre con il gas spalancato e quando arrivi dopo 21 km sei messo peggio di uno strofinaccio usato da tua madre prima e sbranato dal tuo cane poi.

Poi ?
Poi torni a casa con l'ennesima maglietta del pacco gara in una mano, roba che odora di acquitrino putrido nell'altra e ti fermi davanti all'oblo della lavatrice.
Quelle maniche rosse potrebbero perdere il colore e farti diventare rosa la canotta della società.
Questa roba che puzza dovresti lasciarla a mollo nel bicarbonato e nell'Acqua Santa da quanto è posseduta.
Le scarpe non dovrebbero finire in lavatrice perché decreterebbe la loro Fine Agonistica.

Ovviamente ficchi tutto dentro, apri la vaschetta, ci versi dentro un tappo di igienizzante antibatterico, uno di detersivo profumoso, un altro di igienizzante che male non fa.

Che programma ?
Delicati ? No, puzza troppo.
60 gradi ? Sei matto, rovino le scarpe.
Rapido ? Massì, con quello non sbagli mai.
Start.

Non vedi l'ora di buttarti in doccia, cercando di scappare dalla lavanderia ma ti riguardi attorno e ...

Cumuli.

Di roba appesa allo stendino che ti chiedi se abbia una vita o se viva li ( il Loop di tua figlia che indossa una maglietta 2 ore e poi la butta a lavare alimenta questi dubbi).
Di roba da stirare.
Di roba da piegare e mettere via.

Cumuli.
Di cose da fare in settimana prima del prossimo weekend.

Cumulonembi carichi di pioggia che ti dicono "L'estate sta' finendo" ( il primo che pensa "...e un anno se ne và " gli si slaccia una scarpa in corsa, avvisato).

Un sacco di cose sopra le nostre teste,
Un sacco di roba in lavanderia,
Le scarpe girano allegre ( tanto non lo dirai mai che le hai buttate lì dentro ) in lavatrice mentre sul telefono iniziano ad arrivare le prime foto.

Anche lì ne hai cumuli.
Dalla settimana scorsa aspettano di essere sistemati sugli scaffali Ale, Silvia, Ary, Pierpy, il Kapo e Uto alla Strafexpedition.
Anche Stefano è in attesa di una stirata dal Gran Raid delle PrealpiTrevigiane.

È ancora fresca di bucato la roba della Dolomiti Brenta Trail, con Michele, Flavio ( lui non lava le scarpe !) Gigi, Alessandro, Max ( che vince a mani basse il premio "FotoSputtano" del mese ) la Ale, Elisabetta e i compagni di avventura.

Alla spicciolata arrivano anche i calzini bagnati...ops, le foto di Gioia, Anna e Vincenzo sorridenti rispettivamente con il primo assoluto, secondo e il terzo posto di categoria in Piazza Ferretto.
Dei ragazzi scesi in massa in terraferma capitanati da Antonio che portano a casa la cesta del 3° gruppo più numeroso.
Del prof più veloce di tutta Ca' Foscari che chiude la Mezza del Graticolato Romano a 3'e 58" di media al km.
Della Sara e dei suoi 20 km a Zianigo
Di Eros e della sua 10 Miglia di Bibione.
Di Giannandrea sulle Tre Cime di Lavaredo.
Di Marco sui 100 km dell'Etna ( per meno non si mette neanche la scarpe )

Deumidificatore acceso, doccia calda, birretta fresca, magari una pizza stasera.

Cumuli ?

Un po' di vento porterà via le nuvole.
Un paio di colpi di ferro da stiro e tutto tornerà in armadio.
Fino alla prossima domenica.

Fino al prossimo "Dai che andiamooooo" !
...

 

Comment on Facebook

CHE SPETTACOLO!!! DAI CHE ANDIAMOOOO!! cit. Michele Vianello

Siete fantastici!! Oggi condivido solo i cumuli di roba da stirare😂😂😂 e questo post troppo bello!!

Fantastico 🤩 un perfetto bucato , lavato , steso è pronto per il prossimo via .. dai che si vaaaaaa! 🤩

+ View previous comments

Load more

Chi siamo

Metti un gruppo di amici con la passione per la corsa.
Metti un giorno di novembre del 2016, nella città più bella del mondo.
Metti la voglia di condividere con gli altri la passione per il running…
QUESTI SIAMO NOI: ECCO A VOI IL RUNNING CLUB VENEZIA ASD!
.
…fin qui le origini…
.
La cosa straordinaria è che adesso stiamo crescendo, siamo un gruppo sempre più numeroso, che si arricchisce ogni giorno di nuove sfumature, e si ritrova più unito che mai: non solo corsa, ma anche fitwalking e trail running; non solo competizioni e gare, ma anche corse amatoriali e allenamenti  collettivi; non solo collaborazione tra compagni, ma anche solidarietà per realtà locali…
Ciò che conta è stare insieme, in salute e amicizia, facendo della corsa uno stile di vita.
Impossibile??
Unitevi a noi, e proviamoci insieme!!

Campionato Sociale

Classifica Campionato Sociale 2019

Classifica

Regolamento Campionato Sociale 2019

Regolamento Campionato Sociale Running Club Venezia Asd 2019

Lo Staff

Mauro Bonora

Presidente e Direttore Tecnico

Davide Penzo

Vice-Presidente

Andrea Venturini

Segretario

Silvia Campagnaro

Tesoriere

Antonio Vespignani

Consigliere

Luigi Gregnanin

Consigliere

Martina Zampieri

Consigliere

Riccardo Agostini

Consigliere

Elisa Morari

Consigliere

Marino Zecchini

Consigliere

Stefano D’Este

Consigliere e Preparatore

Max Gavardina

Consigliere e Addetto Stampa

Gallery

Da Facebook

Marzo 2017

Ti alzi, vai in bagno, un' occhiata al volo allo specchio, una sciacquata al viso, ti riguardi.
No, l'acqua in faccia non fa miracoli.

Meglio provare col caffè. Magari non in faccia.
Attivi il WiFi, le solite notifiche, rispondi, cestini, inoltri, tra un "dopoguarderò" e un "questocorresempreenontrombamai", l'Amazzonia brucia, Renzi lascia i TheComunist e fonda ItaliaViva ( solo perché Viva l'Italia era già stato preso da Garibaldi prima e DeGregori poi ).

Grattatina al culo ? No dai, come Fracchia la Belva Umana anche no, ti dirigi in modalità Zombie verso la cucina inseguito dal cane odiando la sua modalità Spento - Acceso.
Crocchetta al cane, ri-crocchetta al cane, carezza al cane, cane felice ( di saperti vivo, mica di chissà che) accensione Macchina Caffè -> Caffè n.1.

Apri le solite ante della dispensa della cucina. Lo sai, lo sai che è lì dentro, eccome se lo sai.

Lei è Amore e Odio.
È tutto quello che Vuoi ma che non Puoi.
O meglio, che non potresti.
La guardi, ti guarda con i suoi occhi dolci ( sta' stronza ), li sbatte un paio di volte, allunghi la mano mentre sulla spalla destra il Grillo Parlante ti urla nelle orecchie.
Ovviamente non senti nulla. Non c'è peggior sordo di chi .... Finite voi.
In compenso la marmellata di Arance Amare senza zucchero ha una faccia che manco la Sconsy di Zelig all'ultima puntata, la Melata poga contro la Vitasnella manco fossero al concerto dei Sistem of A Down urlando da sotto al palco :
"Sposami, Prendi me e non Lei !".

Lei è Nutella.
Appena comprata ha quel tappo bianco immacolato che profuma di coscienza pulita, di "Tranquillo, non ti faccio niente, vedrai".
Tutte le mattine chiede l'amicizia ad una fetta biscottata, ovviamente integrale.
A volte gliela da, a volte no.
Comunque sia se la ridono di gusto alle tue spalle, le stronze." Io Nutella, tu integrale. Quello è tutto scemo!"
Loro si che le senti ... il Grillo Parlante prima o poi perderà la voce.

Lei dura poco più di 3 mesi.
Giusto il tempo di preparare una Maratona.

Le prime corse da 7 o 10 km sono la punta del coltello che toglie la lamina dorata sotto al tappo;
le prime ripetute scalfiscono appena la superficie cremosa;
attorno ai 21 km ci si inizia a sporcare la dita;
"Vuoi sul serio correre una Maratona ? Ci sarà da scavare dentro te stesso, ci sarà da imparare a non aver paura di sporcarsi le mani ".
La prima volta sui 30 km ?
Impossibile non andare un bel po' più a fondo di quel barattolo, di quel te stesso che pian piano si svuota di inutili timori.
Vuoi non fare un lungo premaratona oltre i 35 km ?
Li il coltello inizierà a toccare il fondo e te ne fregherai delle mani sporche, del tappo a pois tra macchie e macchioline, della tovaglietta unta e di quella macchia all'angolo della bocca che scoprirai dopo mezz'ora nel riflesso dello specchietto in auto.

Guardi quel vaso mentre bevi il secondo caffè e te lo immagini la mattina della Maratona, o peggio ancora, della tua UltraMaratona.
Quel che avrà ancora da dare sarà attaccato alle pareti, al fondo. Sai che dovrai raschiare, guardarci dentro per essere sicuro di raccogliere qualcosa di buono.
"Sporcarsi le mani ? Ma Chissenefrega, me le puliro' sui pantaloncini mentre corro."

Oggi?
Manca poco più di un mese alla Maratona e ti presenti al Via esattamente 5 ore dopo che i tuoi compagni di squadra hanno tagliato il traguardo.
Il loro è stato un Viaggio.
Perché 22 ore non sono una Gara, bensì un Viaggio dentro a quel Barattolo, dentro a Se Stessi.

Pronti ? Via !
Oggi sporcarsi le mani di cioccolata, sudore e polvere non sarà un problema.
C'è un altro vaso di là in cambusa che mi aspetta. E poi un altro ... e un altro ancora.

Tutto ciò che è aperto lo finisco.
Tutto ciò che è ancora chiuso, lo apriro' e lo finirò.

-----------------------------------------------------------------------

Oggi ?
Eravamo in tanti con le mani sporche di torta al cioccolato ( Ancora Buon Compleanno Sara !!! ) alla Trenta Trentina , con Silvia e Stefano sul gradino più alto del podio della Staffetta Mista.

Abbiamo corso con il tovagliolo al collo alla Delicius Trail e con il coltello tra i denti alla Campo dei Fiori Trail.

E giusto per finire il barattolo, ci abbiamo dato dentro col mestolo anche a Povegliano.

Lo sappiamo, non guarderete mai più un vaso di Nutella con gli stessi occhi.

Perche' Nutella è Amore ( ... e Odio ! )
...

 

Comment on Facebook

“Nutella, odi et amo”...carme 85bis😂 Chissà se anche Catullo era un runner che faceva colazione con fette biscottate e nutella ?!?😂 Mani e dita che si sporcano per fare il pieno di energia da spendere, tutta lì sulla strada, scandita dal tempo che scorre .. Amore e odio .. le due passioni più forti che ci siano!! E che bello quando si usa la prima per superare la seconda come in una gara per raggiungere la nostra umanità più vera..superare i nostri limiti .. sognando l’infinito. “30Trentina”prova a dirlo per 30km come uno scioglilingua e sentirai quanto suona bene per la tua testa e il tuo cuore.

+ View previous comments

4 days ago

Running Club Venezia A s d

Per gli interessati o i curiosi della corsa naturale....#vibramday

per info e prenotazioni passate pure in Calle dei Stagneri, presso The Venice Sportshop

#partecipazionegratuita #vibramday #sportshopmaerne⭕️💢VIBRAM TEST DAY💢⭕️ ⚫️MARTEDì 22 OTTOBRE⚫️ Allenati provando le VIBRAM FIVE FINGERS più adatte al tuo tipo di attività. Evento in collaborazione con VIBRAM & Sport Shop Maerne. A breve tutti i dettagli...stay tuned and save the date!📆📌📌
...

1 week ago

Running Club Venezia A s d

Filastrocca dell Alfabeto.
Alzi la mano chi non la conosce.
L'hai alzata? Non preoccuparti.
Siamo qui per rimediare.

"A come Armatura,
B come Bravura,
C come Canaglia che con me verrà in questura..."

"Ma daiiiii... A come Armatura ?? Nemmeno fossimo ai tempi dei Cavalieri della Tavola Rotonda ! Ma quale Armatura ! Lo sanno tutti che è A come AMORE !"

Amore.
Quella cosa che non ti fa dormire la notte pensando a Biagio Antonacci mentre canta "Se io, se Lei..."
Quella cosa che ti fa svegliare alle 5.55 , solita borsa pronta dalla sera prima, per andare a correre 21/30/42 o 70 km tra argini e canali, tra colline e montagne, sapendo che scoppierai di caldo o morirai di freddo, che arrancherai in Salita ma volerai in Discesa.
Quella cosa che in un caldo sabato di metà Settembre, dopo anni di cammino con un Uomo conosciUto nel tuo Andare, ti vede incedere affianco a tuo padre verso il vostro Traguardo, verso il Tuo Uomo.
A come "Anvedi che belli Jonida e Uto !!!"
B come "Buon Viaggio Ragazzi !"
C come "Cavolo quanto é la bella la Sposa !"

D come Diamante ?
"D come DISTANTE !!! Hai iDea Di quanti siano 42195 metri messi uno in fila all'altro?Da perDerci il sonno ! "

E come Elefante
"Te ce metti pure tu ? Anche la bilancia me lo dice tutte le mattine. Sappi che me ne frego e continuo a correre per poter mangiare !!"

F quel furfante che in galera se ne va
"Ehi filastrocca, sei stata scritta tanto tempo fa. Erano altri tempi, adesso non va più in galera nessuno !"

G c'è tanta gente...
Già, il sabato e la Domenica c'è un sacco di Gente in Giro che Gorre, tra Lavinio ( "A Gabrie'...emmo'bbbasta correre a Roma ...vieqqua' al Nordde !!! " ) Jesolo e Scaltenigo.
Voi che eravate sul Ponte domenica mattina ? Aspettate la P... Ovvio.

H non c'è niente,
Immediatamente alla L passerò,
L L'animale,

M Meno male...
"Dopo i 35 km di ieri mi fa Male ovunque, altro che. Contratture, PiriforMe, a volte valuto l'opzione M come Morte Apparente per non alzarMi dal letto. Ma non Mollo"

N è Natale e tanti doni io avrò
"Ehi Babbo... Ho fatto il/la bravo/a. Posso chiedere un paio di scarpe nuove e un pettorale per Maratona di LONdra ? Come ?! Se la Strapalladio di LONigo mi fa lo stesso ? Che simpaticone... "

Per O c'è l'Orco,
per P c'è Pinocchio,
"No, per P c'è Ponte. Ponte della Libertà. Su questo, filastrocca mia, non si discute.
4 km o poco più tirati col righello in mezzo alla laguna, tirati a lucido dagli ultimi lavori di ristrutturazione, tirati alla morte nelle ripetute. Se cercate Antonio e non lo trovate ne a casa e ne in ufficio, cercate li."

per Q quel ranocchio che stasera mangerò,
"Con quello che corro e la fame che ho mangerei un bue. Vabbè, Mi accontento di una pizza....Magari metà pizza. No ? Ehi ranocchio, ci ho ripensato... Vieni qui un attimo..."

R come Roma
"A Gabriele ... Ancora a Roma stai ? Metti giù pizza fritta, porchetta e birra subito ! Prendi sto' FrecciaRossa e vieqqua' a correre la Venice ! "

S son le Strade,
T Tutte le strade che a Roma porteran ( Ancora Roma ? Ebbasta ... Senza Sfera!).

U che bella storia
"Ma va là. Lo sanno tutti che per noi Runner è U come Unghie nere ! Ne una bella storia e nemmeno belle da vedere. Alzi la mano chi non ne ha almeno un paio. Se non ne avete, siete capitati su questa pagina di Facebook per sbaglio. Rimediare non sarà un problema"

V V'ho raccontato,
Z ho tanto sonno e a letto me ne andrò ( anche perché domani mattina si va a lavorare ...)

Sotto le lenzuola tutte le parole fanno capriole
e nuove storie ( "cascasse il mondo, potete starne certi" )
inventerò.

youtu.be/eaLWG1kwNcA
...

 

Comment on Facebook

👏👏👏👏👏

❤️❤️

Marco Stefanuto 🤗

Complimenti ragazzi

Félicitations tous mes voeux de bonheur...

+ View previous comments

2 weeks ago

Running Club Venezia A s d

AltoCumuli.
StratoCumuli.
Cumulonembi.
In una parola : Nuvole.

Roba bianca.
Roba nera.
Roba colorata e
Roba da Corsa che puzza.
In una parola : Cumuli di roba da lavare.

Si ammucchiano sopra le nostre teste e dentro le nostre lavanderie.
Accomun/lano le nostre corse di fine estate tra i monti del Veneto e del Trentino, tra pioggia che profuma di risciacquo delicati a 30 gradi e la prima neve estiva che pare di star dentro al programma " Freddo Anti-Infeltrimento".

Non c'è modo di evitarli.
Puoi solo affrontarli e sperare di venirne a capo nel più breve tempo possibile ( e magari anche più asciutto possibile )

Parti per la tua gara dopo aver guardato il meteo ogni ora su 2 app per 3 giorni (1,2,3 1,2,3... le tue dita ormai vanno come pattini da ghiaccio sullo schermo a ritmo di Walzer Viennese ) , infilando nello zaino quello che gli organizzatori definiscono "materiale obbligatorio".

Ti guardi attorno.
Nuvole bianche e Montagne verdi, nessun coniglio dal muso nero, guardi il sole mentre ti chiedi perché a questo punto Marcella Bella mangerebbe sale.
L'unica cosa che sale è la strada. Sale tanto.
Proprio tanto. Di più. Anzi, D+.

Ed è subito fatica, cardio che sale ( scusa Marcella ma va così ) e respiro affannato.
Con i Trail è come stare sulle montagne.
Quelle russe però.
Te ne accorgi subito dal pettorale che ti attacchi al via. Tutto quello che ti serve è scritto li. Nome, numero e profilo altimetrico.

È come l'etichetta sul collo dei vestiti. Di tanto in tanto ci dai un'occhiata, soprattutto se è qualcosa di nuovo, di mai fatto o di appena indossato, giusto per dire " vediamo cosa c'è da fare con questa gara/maglietta".

Insomma, per farla breve ( ciclo rapido ):
In montagna , che sia il Gran Raid delle Prealpi Trevigiane , la Strafexpedition o il Brenta Trail arranchi in salita, corri in discesa, ti guardi attorno prendendoti tutto il tempo che ti serve e arrivi col sorriso.
Alla Mezza di Mestre o sul Graticolato Romano sei sempre con il gas spalancato e quando arrivi dopo 21 km sei messo peggio di uno strofinaccio usato da tua madre prima e sbranato dal tuo cane poi.

Poi ?
Poi torni a casa con l'ennesima maglietta del pacco gara in una mano, roba che odora di acquitrino putrido nell'altra e ti fermi davanti all'oblo della lavatrice.
Quelle maniche rosse potrebbero perdere il colore e farti diventare rosa la canotta della società.
Questa roba che puzza dovresti lasciarla a mollo nel bicarbonato e nell'Acqua Santa da quanto è posseduta.
Le scarpe non dovrebbero finire in lavatrice perché decreterebbe la loro Fine Agonistica.

Ovviamente ficchi tutto dentro, apri la vaschetta, ci versi dentro un tappo di igienizzante antibatterico, uno di detersivo profumoso, un altro di igienizzante che male non fa.

Che programma ?
Delicati ? No, puzza troppo.
60 gradi ? Sei matto, rovino le scarpe.
Rapido ? Massì, con quello non sbagli mai.
Start.

Non vedi l'ora di buttarti in doccia, cercando di scappare dalla lavanderia ma ti riguardi attorno e ...

Cumuli.

Di roba appesa allo stendino che ti chiedi se abbia una vita o se viva li ( il Loop di tua figlia che indossa una maglietta 2 ore e poi la butta a lavare alimenta questi dubbi).
Di roba da stirare.
Di roba da piegare e mettere via.

Cumuli.
Di cose da fare in settimana prima del prossimo weekend.

Cumulonembi carichi di pioggia che ti dicono "L'estate sta' finendo" ( il primo che pensa "...e un anno se ne và " gli si slaccia una scarpa in corsa, avvisato).

Un sacco di cose sopra le nostre teste,
Un sacco di roba in lavanderia,
Le scarpe girano allegre ( tanto non lo dirai mai che le hai buttate lì dentro ) in lavatrice mentre sul telefono iniziano ad arrivare le prime foto.

Anche lì ne hai cumuli.
Dalla settimana scorsa aspettano di essere sistemati sugli scaffali Ale, Silvia, Ary, Pierpy, il Kapo e Uto alla Strafexpedition.
Anche Stefano è in attesa di una stirata dal Gran Raid delle PrealpiTrevigiane.

È ancora fresca di bucato la roba della Dolomiti Brenta Trail, con Michele, Flavio ( lui non lava le scarpe !) Gigi, Alessandro, Max ( che vince a mani basse il premio "FotoSputtano" del mese ) la Ale, Elisabetta e i compagni di avventura.

Alla spicciolata arrivano anche i calzini bagnati...ops, le foto di Gioia, Anna e Vincenzo sorridenti rispettivamente con il primo assoluto, secondo e il terzo posto di categoria in Piazza Ferretto.
Dei ragazzi scesi in massa in terraferma capitanati da Antonio che portano a casa la cesta del 3° gruppo più numeroso.
Del prof più veloce di tutta Ca' Foscari che chiude la Mezza del Graticolato Romano a 3'e 58" di media al km.
Della Sara e dei suoi 20 km a Zianigo
Di Eros e della sua 10 Miglia di Bibione.
Di Giannandrea sulle Tre Cime di Lavaredo.
Di Marco sui 100 km dell'Etna ( per meno non si mette neanche la scarpe )

Deumidificatore acceso, doccia calda, birretta fresca, magari una pizza stasera.

Cumuli ?

Un po' di vento porterà via le nuvole.
Un paio di colpi di ferro da stiro e tutto tornerà in armadio.
Fino alla prossima domenica.

Fino al prossimo "Dai che andiamooooo" !
...

 

Comment on Facebook

CHE SPETTACOLO!!! DAI CHE ANDIAMOOOO!! cit. Michele Vianello

Siete fantastici!! Oggi condivido solo i cumuli di roba da stirare😂😂😂 e questo post troppo bello!!

Fantastico 🤩 un perfetto bucato , lavato , steso è pronto per il prossimo via .. dai che si vaaaaaa! 🤩

+ View previous comments

Load more


Y-40
Kiwiny
Marino Toniolo
BIELO+HUB
Boscolo Bielo
salming2
abate_zanetti
logo the venice
conad city zattere
© Copyright - Running Club Venezia ASD - Cannaregio 3381 30121 Venezia - Tel. 041 4761227 - Email asdrunningclubvenezia@gmail.com - P. Iva 94092310278